Pianificazione e
Programmazione
del Servizio Idrico Integrato

Una corretta pianificazione e programmazione del Servizio Idrico Integrato ha benefici sull’ambiente che ci circonda e in particolare sulla risorsa idrica presente in grandi quantità e di cui tutti sono chiamati a custodire attraverso politiche di prelievo, trattamento e restituzione, idonee a consentire e migliorare gli ecosistemi.
È previsto l’esercizio associato delle funzioni pubbliche mediante l’Ambito Territoriale Ottimale (ATO) suddiviso in Ambiti distrettuali (Napoli, Sarnese-Vesuviano, Sele, Caserta, Calore-Irpino).
È prevista la partecipazione dei cittadini ai processi decisionali dell’Ente Idrico attraverso il Comitato Consultivo.

#PIANO D’AMBITO REGIONALE 

Principale strumento di programmazione tecnica, economica e finanziaria a disposizione dell’Autorità d’Ambito territoriale ottimale per l’organizzazione del servizio idrico integrato (art. 149 D.Lgs. 152/2006). Nasce dal principio che solo la conoscenza dell’esistente può consentire l’attivazione di strategie idonee al superamento delle criticità, alla risoluzione del problema e al rispetto delle normative.

WordPress Lightbox Plugin