Nuovi schemi tariffari per i gestori grossisti

L’Ente Idrico Campano, EIC, ha approvato i nuovi schemi tariffari della Regione Campania per la vendita dell’acqua all’ingrosso nel 2019 in base alle indicazioni dell’ARERA, Autorità di regolazione per energia, reti ed ambiente.
Il provvedimento è stato approvato all’unanimità dal Comitato esecutivo dell’EIC, costituito da 20 sindaci o delegati dei sindaci eletti direttamente dai Comuni della Regione Campania, ed era atteso con timore per l’impatto che avrebbe potuto provocare sul costo dell’acqua in conseguenza dei mancati riconoscimenti dei costi sostenuti fin dal 2009, che hanno portato a contenziosi giudiziari fra la Regione Campania e l’ARERA.
Rispetto ad ipotesi tecniche più gravose per i cittadini, il Comitato esecutivo, anche in risposta a recenti appelli in tal senso da parte del presidente De Luca, ha ritenuto di scegliere la strada del minimo aumento in bolletta, stimato per un’utenza media pari a circa 50 centesimi di euro al mese, ritenendo di distribuire in non meno di dieci anni gli eventuali conguagli necessari a coprire interamente il costo del servizio.
La mancata approvazione di una proposta tariffaria, comunque ora soggetta alla definitiva approvazione di ARERA, d’altra parte, avrebbe prodotto ulteriore confusione nell’erogazione dei servizi idrici con l’impossibilità di rendere attuativi i piani di investimento previsti dalla Regione Campania per l’ammodernamento delle infrastrutture.
Il Presidente Luca Mascolo, ‘E’ una svolta per il servizio idrico integrato in Regione Campania, troppo a lungo gestito con approssimazione, utilizzato negli ultimi trenta anni come opzione sociale per dare occupazione ma con un approccio privo di una adeguata attenzione alla qualità dei servizi ed alle fasce sociali più deboli. Devo ringraziare i componenti del Comitato esecutivo che pur di evitare aumenti onerosi per il cittadino sono stati in grado di fare scelte difficili all’unanimità, nonostante un diverso orientamento politico, mostrando rispetto delle istituzioni e senso di responsabilità ed hanno così messo le basi per il miglioramento dei servizi resi ai cittadini campani. Il lavoro dell’Ente Idrico Campano è solo all’inizio e tanto resta da fare per affrontare i complessi problemi del servizio idrico in Campania’.

WordPress Lightbox Plugin